New York

“Leaving New York never easy..” cita una canzone dei REM, ed è proprio vero! Una volta che ci metti piede non vorresti più tornare da dove sei venuta. Perchè lì è tutto: a qualsiasi cosa tu pensi a New York c’è.

La prima sensazione che ho avuto quando ci ho messo piede è stata quella di un “già visto”..eh sì..perchè la Grande Mela è esattamente come la si vede nei film,niente finzione e niente controfigure:i migliaia di taxi imbottigliati nel traffico di Manhattan,i chilometrici grattacieli che a guardarli da sotto insù ti fanno venire il capogiro,i baracchini degli hot dog lungo le Avenue, e i teatri scintillanti di Broadway..alla fine è come se ognuno di noi conoscesse un po’ New York.

Durante la vacanza penso avremo visto 1/10 della città; nonostante la full immersion totale nella City ci siamo sicuramente perse la sua parte meno turistica e più intima, ma abbiamo cercato di assaporare il più possibile quello che lei ci offriva.

Ci sarebbe così tanto da dire su questa sfavillante città, ricca di luci, ma anche di tante ombre..così mi cimenterò nella titanica impresa di parlarvi della NewYork che ho visto io; una specie di diario di bordo degli 8 giorni vissuti lì da turista due estati fa.

Immagine

Skyline dal ponte di Brooklyn

 

 

 

 

Annunci