Oggi

Oggi che compio gli anni (18 più una decina abbondante ), mi sento più “calzino spaiato” che mai.

Contenta per i tanti auguri ricevuti, soprattutto per alcuni a cui tenevo particolarmente, eppure rispondo con i “GRAZIE” e una nota di malinconia. Quella è sempre presente in me. Ma il 19 maggio fa capolino più del solito.

Mi sento fragile. Come un castello di carte.

A volte sembra che non aspetto altro che arrivi la folata di vento che mi faccia crollare del tutto, perchè questo “traballare” mi da fastidio. Aggrapparmi alle fondamenta fino a farsi sanguinare le mani.

Non so davvero più che fare..come fare. Continuo a ripetermi e a ripetere agli altri che non si può fare altro che non mollare ed andare avanti. Perchè DEVE essere così.Per forza. Io ci provo a crederci, ma non so ancora per quanto potrò mentire a me stessa.

Certo se il castello crolla, si può ricostruire. Ma con quali materiali?

C’è una soluzione. ci sarà sicuro. ma non so quale sia..non so cosa inseguire. Mi sento persa. Inconcludente. e Delusa.

Tanti auguri a me.

Immagine

 

Annunci