Alla (de)riva

Sono tornata (da poche ore) dal mio break estivo! che dire..era quasi meglio rimanere a casa, visto che non ho propriamente fatto vacanze da mare..ma direi piuttosto da pensionata in casa di riposo.

Lato positivo è che mi sono davvero abbronzata un sacco! finalmente! dopo un paio di anni un po’ scarsini..anche se con l’aria di Milano probabilmente mi scolorirò nell’arco di una settimana!! (devo cercare di trarre almeno un lato positivo da questi giorni).

..ogni volta mi dico che le cose andranno diversamente, ma poi mi ritrovo a vivere l’ennesimo copia-incolla.

E’ andata proprio così. Si parte sempre con l’animo entusiasta  (per le vacanze, come nella vita), assaporo già le cose che andrò a fare (le serate a chiacchierare fino a tarda notte, il profumo di crema solare..un nuovo percorso da affrontare, nuove persone da conoscere)e poi immancabilmente rimango delusa (vacanze noiose, con compagnia inadatta ..progetti falliti e persone allontanatosi).

Ma cosa c’è che non va (in me)?

Sembra che gli altri, per conto loro facciano chissà cosa, che si divertano alla grande..poi in mia compagnia diventa tutto un piattume, eppure sono propositiva e con la voglia di divertirmi..eppure.

Eppure con me pare non ne valga mai la pena (niente vizi culinari in vacanza, niente ore piccole la sera..persone che non ci mettono tanto a rinunciare a me, sono un pensiero in meno a cui pensare).

E’ stata l’estate dei controsensi, dei non- sensi. L’estate dei sensi di colpa e delle prese di posizione. L’estate degli allontamenti e dei punti di non ritorno.

E io me ne vado un po’ in (de)riva.

 

 riva

 

Annunci