New York: day 6 – Empire State of Mind

Ormai siamo quasi giunte al termine della nostra fantasmagorica vacanza in Gotham City (si, la città viene davvero chiamata come nei film di Batman!) e questo penultimo giorno verrà dedicato ai diversi tipi di panorama che la città ha da offrire: Central Park, Brooklyn Bridge e Empire State of Building.

Dopo giorni e giorni di camminata perchè non concederci una piacevole passeggiata in bicicletta in Central Park?

Il “giardino” della città fu creato nel 1858 in un luogo tutt’altro che ospitale: un insieme di cave, allevamenti di maiali e baracche abusive che però vennero trasformate in 340 ettari di parco rigoglioso che è ben oltre il semplice parco cittadino: zona relax, piste da pattinaggio,campi da tennis e football, laghetti e fontane. Altro che Parco Sempione..Central Park si estende verso nord dalla 59 St alla 110 St. e per poterlo vedere tutto penso ci sarebbero voluti un paio di giorni.

Prese le biciclette decidiamo di muoverci un po’ a caso, inseguendo il paesaggio che cambiava e l’ispirazione (e dopo essere state cazziate da una guardia..perchè dentro il parco la bici la si deve portare a mano..solo lungo le strade si può salire a cavallo della bicicletta!!). In linea di massima, per avere almeno  un’idea del parco le guide consigliano di vagare dalla 59 alla 79St, per cogliere l’essenza del Parco.

Laghetti, colline, panorami e fontane fanno da leitmotiv ..ce n’è per tutti i gusti!

central park  L’ideale sarebbe stato fare un pc- nic, proprio come si vede nei film..e vabhe, sarà per la prossima volta!!

Passiamo dinanzi alla Bethesda Fountain , riccamente decorata e che sicuramente avrete visto tutti in qualche film.

Bethesda Fountainassistiamo anche ad alcune foto di un matrimonio e poi andiamo alla ricerca di alcune statue in bronzo che sappiamo vivono nel parco.

??????????????????????????????? Vediamo anche quella di Andersen, ma non riusciamo a trovare quella del cane Balto, che si doveva trovare nei pressi dello zoo del parco. (Madonna quanto scottava quella statua di Alice..ci siamo praticamente bruciate le chiappe per farci fare la foto..)

Twinkle twinkle little bat

How I wonder what you’re at!

Up above the world you fly

Like a tea- tray in the sky

Finita la gita in bicicletta, che si è rivelata tutto fuorchè rilassante, decidiamo di passare il pomeriggio a fare qualche acquisto (tipo al negozio delle ♥ Converse ♥ ) e comprare qualche souvenir per amici e parenti.

Seconda tappa della giornata:  Brooklyn Bridge.

L’ideale sarebbe stato percorrerlo all’ora del tramonto, perchè la vista è veramente pazzesca!! Il ponte venne iniziato nel 1875 e completato nel 1883 ed è il primo ponte costruito in acciaio.

bridge Attraversando l’East River, collega Manhattan con, ovviamente Brooklyn (più precisamente, il primo quartiere che si incontra è Brooklyn Heights, dal sapore ottocentesco misto medio oriente). La camminata sul ponte è lunga quasi 2 km, ma si fa molto piacevolmente..ad ogni metro la vista è sempre più superba!!

brooklyn 1

brooklyn 2

Prima di cena facciamo un giro al Grand Central Terminal: LA stazione per antonomasia. Vista in tantissimi film (visto che siamo in periodo natalizio..un film per eccellenza in cui viene mostrata questa stazione è “Una poltrona per Due”).

La sera decidiamo che è arrivato il momento di salire su uno dei più famosi edifici newyorkesi: l’ Empire State of Building.

Conosciuto da tutti, (almeno per il film King Kong), anche questa visita sarebbe stata l’ideale durante un tramonto di una giornata tersa..i colori sarebbero stati sicuramente favolosi ed irripetibili; ma ci “accontentiamo” della vista notturna.

L’Empire si trova nel quartiere Chelsea tra la Fifth Avenue e la West 34th Street ed è alto ben 443 metri; chiamato col soprannome dato allo stato che lo ospita è uno dei simboli della città. La sua costruzione iniziò poche settimane prima del crollo di Wall Street nel 1929. Solo il successo delle piattaforme di osservazione salvò l’edifico dalla bancarotta: ogni anno viene visitato da più di 3,5 milioni di persone.

Il nostro biglietto permetteva la salita fino all’ 86 esimo piano, ma c’è la possibilità di “innalzarsi” fino al 102 esimo (381 metri)..non ci sono parole per descrivere il panorama.

(Mi spiace per le foto in notturna che non rendono bene la bellezza di quello che ci siamo trovate dinanzi agli occhi).

empire  empire 2

Annunci