Novità nel cassetto (dei calzini) !!

Non ho resistito!

Era più logico aspettare l’inizio dell’anno nuovo per fare un “refresh” al blog, ma avevo troppa voglia di mettere in pratica la cosa che ho anticipato di qualche giorno!!

In realtà non sono tantissime le novità, ma sono comunque esaltata, quasi come se il cambiamento riguardasse anche me (o forse è così?). La cosa che più salta all’occhio è, mi pare palese, è il nuovo tema del sito..quello di prima mi piaceva, era colorato, lineare..ma volevo svecchiarlo e trovare qualcosa di più funzionale, immediato, ma nello stesso tempo che rimandasse ad un cambiamento a suo modo radicale: insomma se si cambia, lo si fa per bene!!!

La seconda novità è, diciamo un nuovo appuntamento.. una categoria che ho chiamato Cafè Guerbois; forse ai più,questo nome non dirà assolutamente nulla o, penserete, sarà un nome di qualche caffè francese che chissà perchè è rimasto impresso a sta pazza che scrive..Ok, effettivamente è, anzi era, un caffè parigino, ma non uno qualsiasi; infatti dal 1863 divenne meta prediletta per artisti quali Monet, Cezanne, Degas.. e tutti coloro i quali daranno poi vita a quel movimento artistico chiamato Impressionismo che sicuramente conoscete tutti. Accentrato intorno alla figura di Manet, un folto gruppo era solito riunirsi in quel bar in genere la sera. Il giovedì invece gli artisti erano soliti riunirsi per discutere di arte. Essi avevano riservati i primi posti nel locale. Oggi il caffè non esiste più, è stato demolito, ma al suo posto è stata comunque posta una targa commemorativa.

Ora vi domanderete “mbè? dopo questa tiritera cosa ci vuoi dire?” Che vorrei dedicare più spazio a ciò che amo visto che, almeno per ora, non mi viene data possibilità di farlo professionalmente parlando. Vorrei parlare di Arte. L’idea a cui avevo pensato era tipo un appuntamento (più o meno) settimanale dove parlerò di un’opera (quadro, affresco,scultura..edificio..) che in qualche modo abbia a che fare con qualcosa che ho fatto/visto durante la settimana; non so se sia una cosa che abbia davvero senso, ma mi manca troppo spesso vivere e parlare di questa parte della mia vita. Potrebbe essere una cosa interessante per voi che leggete e per me un ottimo allenamento per non gettare nel dimenticatoio ciò che ho studiato in tutti questi anni. Prometto che non saranno post lunghissssssimi, noiosi ed ampollosi. Cercherò di essere esaustiva ma sintetica e, spero, di attirare un po’ di curiosi.

Perchè ho dato proprio il nome di Cafè Guerbois? Avevo pensato anche al nome di una qualche famosa rivista del passato, ( tipo Lacerba, Pan..) ma il Cafè mi pareva più rappresentativo:come è stato luogo di aggregazione, di discussione e, come ho scritto prima, anche di promozione ed “invenzione” , così è nel mio caso, contenitore di parole di arte, artisti e tutto ciò che ne ruota intorno. E poi i cafè di quel genere sono così evocativi..sembra di stare in un film di Woody Allen (si, sto pensando a Midnight in Paris..che è pieno zeppo di voci di artisti).

Credo comincerò da Gennaio con questo appuntamento: all’ inzio penso sarà tutto un po’ acerbo e rigido, ma spero sia una cosa che col tempo si strutturi meglio e che risulti piacevole da leggere.

Cosa ne dite, approvate le novità?

Annunci